Perché “I muri di Mirafiori”

 

Tutto nasce da un’osservazione, durante le prime ricerche nel quartiere: le lunghe fila di muri che delimitano gli stabilimenti Fiat, ritagliando tra Mirafiori Nord e Mirafiori Sud un’area grigia, grande quanto il centro storico e attraversata da poche vie murate.

Un’area ricca di storia e storie, che i muri nascondono alle loro spalle.

 

“I muri di Mirafiori” nasce per provare a immaginarne una e raccontarla a chi nei due quartieri vi si imbatterà. Lo farà grazie a un racconto inedito di Wu Ming 1, Volodja, ambientato in fabbrica durante l’autunno del 1969, da cui partiranno due laboratori di lettura e scrittura.

Il racconto vivrà anche al suo esterno, nella città. La frase finale del racconto apparirà sui muri – gli altri – dei quartieri, nei luoghi di vita e di transito. Ma di questo ci sarà tempo per parlare.

 

Su questo sito troverete tutte le informazioni sul progetto e gli aggiornamenti sul suo sviluppo.

Ci vediamo presto.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

2 risposte a “Perché “I muri di Mirafiori”

  1. Pingback: Majakovskij a Mirafiori | Giap

  2. Pingback: Il testamento di Majakovskij « HyperNext

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...